Nel corso degli anni e della pratica arteterapeutica ho incontrato persone vittime di violenza. Dopo aver conseguito un Master in Scienze criminologiche e vittimologiche, ho individuato delle procedure ad hoc. Queste procedure possono essere utilizzate, oltre che nei servizi di salute mentale,  in tutti quegli ambiti che promuovono, incoraggiano, difendono il supporto alle vittime come associazioni, enti pubblici e privati, studi legali e psicologico forense:

  • Percorso di  Arteterapia per bambini vittime di violenza assistita

  • Procedura arteterapeutica di integrazione/aggregazione immaginativa a sostegno del migrante/rifugiato politico

  • Procedura arteterapeutica di sostegno al processo di vittimizzazione nella vittima querelante

  • Procedura di indagine plastico-pittorica per il recupero delle tracce di ricordo nella vittima

  • “Colloquio” non verbale di accoglienza e ascolto della vittima